7.png
Montagna

Castello dell’innominato/Camposecco/Magnodeno

Partendo a piedi da Rivabella è possibile salire sulla montagna alle spalle del campeggio. Si tratta di una delle mete più frequentate e amate dai nostri ospiti.

Tappa 1: Castello dell’Innominato 30min (2km) 

(percorso adatto a tutti )

Dalle rovine del castello si gode una vista mozzafiato su Lecco e  il lago. Da visitare: il Santuario di San Girolamo, la chiesetta e le cappelle raffiguranti la sua vita.

Tappa 2: Camposecco 1h 30min (3,5km)

(percorso adatto a persone allenate)

Dal Castello, inoltrandosi in salita all’interno del bosco si arriva in località Camposecco da cui si gode di una vista sulla città di Lecco. A Camposecco troverai un rifugio, aperto il mercoledì e durante il weekend, che propone piatti tipici. 

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/4

Tappa 3: Monte Magnodeno 3h 30min (7km)

(percorso adatto a escursionisti esperti)

Proseguendo in salita da Camposecco è possibile raggiungere il monte Magnodeno. 

Da qui si gode di una vista a 360 gradi su tutte le montagne lecchesi (Resegone, Gruppo delle Grigne e Moregallo).

 

La cima si trova ad una quota di 1.241 metri, il percorso - da Rivabella al Monte Magnodeno - ha un dislivello di circa mille metri!

Piani d'Erna

I Piani d’Erna sono il balcone di Lecco. Provare per credere!
Si trovano ai piedi del monte Resegone e sono facilmente raggiungibili con la funivia: in cinque minuti si passa dalla città alla montagna.

Chi vuole sgranchirsi le gambe, una volta raggiunto il piazzale della funivia, può scegliere diversi sentieri per arrivare in cima:

  • sentiero (segnavia bianco/rosso/giallo) a destra, passando per il rifugio Stoppani

  • sentiero 18 a sinistra passando per il Passo del Cammello.

Una volta arrivati ai Piani d’Erna le attività sono molteplici, per ogni età e inclinazione, trekking, relax sui verdissimi prati, adrenalina con il tubing e parco avventura.

Dai Piani d'Erna è possibile vedere la città di Lecco dall'alto.
Vi consigliamo di intraprendere il  Sentiero Natura: un percorso naturalistico immerso nella ricca biodiversità presente.

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/3

20 min

Piani di Bobbio

I Piani di Bobbio sono una delle più conosciute località di montagna del Lago di Como,.

Situati nel territorio di Barzio in Valsassina ad un'altitudine tra i 1660 e i 2000 metri circa sono collegati da una comoda cabinovia e da una strada sterrata percorribile in bicicletta che li collega al paese.

D’estate divertiti nei numerosi sentieri camminando o noleggiando biciclette muscolari o elettriche.

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/3

45 min

Resinelli

I piani Resinelli sono una località turistica sopra Lecco, raggiungibile in auto.

Si configura come il punto di partenza di numerose escursioni sia per professionisti che per principianti.

Situati sulle Prealpi Lombarde, sono adagiati su una grande sella ai piedi del Gruppo delle Grigne e dalla loro posizione privilegiata si può godere di un’incomparabile vista sulle montagne e sul lago. Il Massiccio delle Grigne, situato sulla sponda orientale del Lago di Como, tra Lecco e Bellano, è raggiungibile attraverso diversi percorsi con partenza dai Piani Resinelli. 

I Piani Resinelli toccano la quota media di 1300 metri sul livello del mare.

 

Da non perdere la passerella panoramica.

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/3

30 min

Arrampicata, le Falesie

Fin dalle origini dell’arrampicata sportiva il territorio lecchese è una delle capitali indiscusse di questa disciplina nel Nord Italia.

 

A fare da contorno alla scalata qui c’è il lago di. Subito sopra le rive, un paesaggio splendido, nel quale dal verde dei boschi fa capolino una moltitudine di falesie di ogni dimensione, da quelle alte poche decine i metri fino alle pareti di dimensioni dolomitiche.

 

Il tutto situato al centro dell’arco alpino, a poche decine di chilometri dalle grandi città e a portata di weekend per chi proviene dalle altre regioni del settentrione d’Italia o dai Paesi come Francia, Svizzera e Austria.

 

Per chi vuole organizzare una vacanza tra le falesie lecchesi il primo elemento da valutare con attenzione è il clima. 

Molte delle falesie più apprezzate si trovano a quote piuttosto modeste, ben al di sotto dei 1000 metri di altitudine. Ideali sono le mezze stagioni, primavera e autunno.

Tra le più amate e consigliate dai nostri ospiti abbiamo: Galbiate col Parco del Monte Barro, Lariosauro, Parete Stoppani (Resegone), Vaccarese e il Sasso di Introbio.

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/3

30 min